Fiocco rosa in casa Bcc

favicon

Una bella notizia allieta la domenica del Bcc: è nata Carlotta, figlia di Massimiliano Pani, coach dell’ under 13 femminile e, negli anni passati, capo allenatore di molte altre formazioni castelnovesi nonché, da giocatore,  anima e capitano della squadra maschile. A Massimiliano ed alla moglie Jenny i migliori auguri da tutto il mondo del Bcc.

La doppietta Autosped impallina Bolzano

La doppietta Autosped impallina Bolzano

Seconda vittoria consecutiva per l’Autosped che regola, pur tra qualche patema, anche la pratica Pallacanestro Bolzano; successo assolutamente strameritato ma probabilmente più sofferto di quanto previsto e di quanto lo svolgimento del match, ad un certo punto, lasciasse presagire. Si parte davanti ad un Camagna, gremito di tifosi, che offre un colpo d’occhio bellissimo, ma dopo il canestro iniziale di Corradini, sono le ospiti ad approfittare di qualche disattenzione della difesa di casa per piazzare un 5-0 frutto principalmente delle iniziative di Egwoh. Le giraffe non si scompongono, alzano di qualche tacca il volume dell’ intensità nella propria metà campo

Autosped a caccia del bis

Autosped a caccia del bis

Debutto casalingo, in una gara ufficiale, per l’Autosped che chiude la sua ‘settimana altoatesina’ ospitando (a Tortona, sabato 6, alle ore 18) l’altra formazione bolzanina, la Pallacanestro Bolzano, sponsorizzata Acciaierie Valbruna, reduce dal ko interno nel match di esordio contro il Fanola San Martino. Se è vero che delle avversarie non si conosce moltissimo, trattandosi di una neopromossa che ha mantenuto, quasi per intero, l’ossatura dello scorso campionato, è altrettanto vero che le giraffe faranno bene ad affrontare l’impegno con la massima concentrazione e determinazione perchè sicuramente  la formazione di Pezzi, oltre ad avere, sulla carta, valori ben consolidati ed una valenza fisica

La guerra di Pieropan lancia l’Autosped

favicon

Finalmente, al quarto tentativo, l’Autosped esce dalla prima giornata di campionato con il foglio rosa; vittoria tanto meritata (le giraffe hanno condotto praticamente per tutti i 40′) quanto sofferta perché le altoatesine hanno comunque lottato con grande caparbietà senza mai arrendersi ed andando vicinissime al clamoroso aggancio nel concitato finale. Pozzi recupera, almeno a referto, tutte le infortunate della vigilia che però vedono dalla panchina la palla a due di inizio gara: sono Corradini, Martelliano, Colli, Pieropan e Salvini a dar vita al quintetto di avvio che pur pagando un pochino dazio in termini di muscoli e centimetri (e di